Home News In onore di Giovanni Falcone: un busto di bronzo nella scuola dell’FBI

In onore di Giovanni Falcone: un busto di bronzo nella scuola dell’FBI

64
0
Sapevate che a Quantico in Virginia, all’ingresso della FBI’s National Academy c’è un busto di bronzo di Giovanni Falcone?
In onore di Giovanni Falcone: un busto di bronzo nella scuola dell’FBI

Sapevate che a Quantico in Virginia, all’ingresso della  FBI’s National Academy c’è un busto di bronzo di Giovanni Falcone?

Fatto installare dall’allora direttore dell’FBI Louis Freeh nel 1994, questo significativo tributo accoglie tutti gli studenti che puntano a diventare agenti speciali, stimolandoli ed ispirandoli attraverso il lavoro di un uomo che ha fatto la storia. 

Chi era Giovanni Falcone e cosa ha fatto?

Giovanni Falcone è stato un magistrato italiano, sempre in primo piano nella lotta contro la mafia. Le sue indagini sono pietre miliari che hanno dato origine ad un metodo investigativo, ancora oggi utilizzato in tutto il mondo. 

Il suo “segui il denaro” è diventato come un mantra per tutti quelli che combattono le organizzazioni mafiose. Insegna loro a ricostruire gli intrecci ed i legami tra le famiglie mafiose attraverso il tracciamento delle documentazioni bancarie, degli investimenti e degli scambi di denaro.  Si devono seguire le tracce lasciate dai contanti, come Pollicino segue le briciole del pane. Questo permette di ricostruire l’intera struttura che si nasconde dietro la mafia. È solo dopo che questa viene alla luce che si può far crollare.

Questo è il metodo che permise a Falcone, dopo una meticolosa indagine, di avere sufficienti indizi e prove per portare alla sbarra 475 tra boss e gregari di Cosa nostra, ma non solo. 

Con il suo lavoro Falcone innescò un fuoco che fece aprire gli occhi all’Italia e al mondo sulla reale natura della mafia: “La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”. 

Ha fatto crollare il mito dell’invincibilità della mafia.

Giovanni Falcone, gli USA e l’operazione Pizza Connection

Giovanni Falcone inoltre contribuì a mettere in primo piano l’importanza del lavoro di squadra e dello sviluppo di relazioni nazionali ed internazionali. 

Di fatto Falcone contribuì a numerose indagini a fianco degli americani, come la grande inchiesta denominata “Pizza Connection”. L’indagine che nel 1987 accertò l’immane traffico di cocaina tra Stati Uniti e Italia che portò all’arresto di 32 persone condannando a 45 anni di carcere il boss Gaetano Badalamenti.

La colonna sulla quale sorge il busto è spezzata, a narrare una storia che purtroppo è stata interrotta. A terra, invece vi è appoggiato uno scudo sul quale è stata scolpita una bilancia, simbolo di Giustizia.

Questo come altri sono gli omaggi che gli Stati Uniti hanno reso alla memoria del ”grande amico” Giovanni Falcone ucciso dalla mafia 29 anni fa.