Home News Cambio sesso! Sì ma come?

Cambio sesso! Sì ma come?

137
0
Come si inizia un percorso di transizione per cambiare genere? In Italia esiste la legge, ma cosa accade in pratica? Leggi l'articolo!
Cambio sesso! Sì ma come

Come si inizia un percorso di transizione per cambiare genere? In Italia esiste la legge, ma cosa accade in pratica? Nel frattempo arriva il primo documentario italiano, prodotto da Elliot Page, che racconta dall’interno questo percorso. 

Che l’Italia con il 2022 voglia finalmente far uscire la transizione di genere dall’ombra? Alla faccia delle vicissitudini che hanno colpito il Ddl Zan, il dibattito è inesorabilmente in crescita.

Solo sesso?

Il cambio di genere non ha a che fare “semplicemente” con il cambio di sesso o identità. Quello che più tecnicamente si chiama rettifica del sesso e del nome riguarda anche l’aspetto burocratico, ovvero il cambio di ogni tipo di documento di riconoscimento e non. 

Per capire l’entità del disagio, quanti hanno ancora problemi con la posta dopo un semplice cambio di residenza? Ecco, figuriamoci con un cambio di identità.

Cosa dice la Legge?

Cominciamo con un po’ di storia.

La rettifica del sesso in realtà nel nostro Paese è possibile dal 1982, con la Legge 164. L’approccio di questa prima legge però era prettamente medico e non prendeva in considerazione l’aspetto psicologico (l’identità personale). In sostanza potevano fare richiesta solo quelle persone che fossero già state operate. Non così utile si potrebbe dire.

Nel 2011, con l’art. 31 del D.LGS. 150, si è deciso che non fosse fondamentale essere già statə operatə per richiedere la rettifica, ma solo un Tribunale avrebbe potuto autorizzare un’operazione quando fosse “risultato necessario”. Le sentenze dei tribunali però difficilmente sono risultate conformi, dato la poca chiarezza della legge.

Finalmente, nel 2015, la sentenza della Corte di Cassazione (n. 15138) e la sentenza della Corte Costituzionale (221/2015) hanno istituito che l’operazione chirurgica per la rettifica di sesso non fosse più obbligatoria ma solo eventuale.

Ok, ma sono confusǝ

Come si inizia un percorso di transizione per cambiare genere? In Italia esiste la legge, ma cosa accade in pratica? Leggi l'articolo!
Cambio sesso! Sì ma come

Le sentenze del 2015 spostano il focus dell’iter per la rettifica di genere sulla condizione di disforia di genere, un concetto fondamentale per comprendere a pieno la differenza dei provvedimenti.

Come spiega l’avvocato Piemonte, specializzato nell’iter legale del percorso di transizione: “la disforia di genere è una condizione di disagio e malessere percepito da chi non si riconosce nel sesso attributo al momento della nascita.”  Questo quindi comprende le persone che:

  • si identificano in un sesso opposto a quello biologico,
  • si sentono estranee rispetto al proprio sesso biologico, ma non si identificano in quello opposto.

Come al solito quindi, non è sempre tutto o bianco o nero, si tratta veramente di un ambito molto soggettivo e con molte sfumature. Arcobaleno è dir poco! Ne abbiamo già parlato in un precedente articolo.

Bene, voglio farlo! Da dove comincio?

Per avviare l’iter per il cambio di sessualità in Italia (l’espressione è mutuata dai documenti dell’Avv. Piemonte) al momento è necessario affrontare tre step per fare richiesta in Tribunale mentre, come visto, l’operazione chirurgica è facoltativa per terminare il percorso. Molto in sintesi:

  1. psicoterapia, un medico deve diagnosticare la disforia di genere;
  2. cura ormonale, da iniziare prima di presentare ricorso al Tribunale per dimostrare la convinzione della propria decisione;
  3. ricorso in Tribunale, il cambio di sesso viene autorizzato con l’assistenza di unǝ avvocatǝ specializzatǝ.

Per informazioni più dettagliate su questi step,  sulle tempistiche, i costi e le strutture pubbliche in Italia che operano in questo ambito, la lettura dell’articolo dello Studio Piemonte è consigliata.

Non solo un nome

Come si inizia un percorso di transizione per cambiare genere? In Italia esiste la legge, ma cosa accade in pratica? Leggi l'articolo!
Locadina Nel mio nome – dal profilo instagram ufficiale

Se c’è qualcuno che  può parlare in modo adeguato delle fasi del cambio di genere, quello è Elliot Page. Nato Ellen (Juno uno dei personaggi del cuore), l’attore ha deciso di produrre il documentario italiano “Nel Mio Nome” diretto dal regista Nicolò Bassetti.

Il lungometraggio segue la storia di quattro giovani che hanno attraversato la transizione di genere, di età compresa tra i 20 e i 30 anni, tema principale di tutto il progetto e che ha spinto Elliot Page a prenderne parte. “Nel Mio Nome” verrà presentato al Festival di Berlino, iniziato questo 10 febbraio. 

L’idea nasce dall’esperienza personale del regista con suo figlio trans e segue i suoi amici Nic, Leo, Andrea e Raff, provenienti da diverse parti d’Italia. “L’esperienza di padre mi ha permesso, come regista, di trovare la sicurezza necessaria per avvicinarmi ai protagonisti di questa storia, scavare nelle loro emozioni e stabilire un rapporto intimo basato sulla fiducia e la complicità”, dichiara Bassetti in un’intervista. Ed è proprio questo che ha attirato l’attenzione di Elliot Page: apprezza il modo in cui si presentano tutti i pezzi che compongono l’identità di una persona. Ogni protagonista infatti si trova in diverse fasi della propria vita, ma tuttə sono accumunatə dall’affrontare le stesse barriere date dai cambiamenti sociali, fisici e legali.

Sapere che Bassetti si è consultato a stretto contatto con suo figlio trans durante la produzione è molto bello per me. Penso che l’esperienza vissuta e il contributo siano chiari nella prospettiva del film. Sono onorato di essere a bordo e non vedo l’ora che tutti lo vedano” ha dichiarato Page “è una mediazione sull’umanità trans e non ho mai visto un altro film del genere.

“Nel mio nome” è il primo progetto che l’attore accetta sull’argomento ed è meraviglioso che finalmente anche l’Italia sia in grado di affrontare il tema sul grande schermo. Si può chiudere solo con “lacrime di gioia” (cit. Elliot Page da Oprah).

Come si inizia un percorso di transizione per cambiare genere? In Italia esiste la legge, ma cosa accade in pratica? Leggi l'articolo!
Elliot Page