Home Fashion&Trends La sfilata Jacquemus “La Montagne” autunno inverno 2021/22: un’escursione magica

La sfilata Jacquemus “La Montagne” autunno inverno 2021/22: un’escursione magica

134
0
Jacquemus torna sulla passerella con una collezione che esalta i colori, il concetto dell’unisex e il tema del “see-now buy-now”
La sfilata Jacquemus “La Montagne” autunno inverno 2021/22: un’escursione magica

A quasi un anno dalla sua ultima sfilata, Jacquemus torna sulla passerella con una collezione che esalta i colori, il concetto dell’unisex e il tema del “see-now buy-now”. “La Montagne” è un inno alla vita e alla ripartenza.

La montagna come non l’abbiamo mai vista

La storia inizia con la presenza di una tenda colorata di viola, arancione e rosa. Pian piano la zip si apre e lascia spazio ad un paesaggio mozzafiato: prato verde vivido, sabbia chiaro-scura, cielo azzurro e limpido, colori trasparenti, vivaci pieni di luce come il sole a mezzogiorno.

Di che paesaggio sarà mai questo magnifico scorcio? 

Questa la scenografia che Simon Porte Jacquemus ha presentato per la sfilata della sua nuova collezione “La Montagne”, una celebrazione dell’ambiente e del panorama montano attraverso la rivisitazione di un abbigliamento da trekking altro che cool, molto di più. 

Il fondatore, l’art director, il creativo, il regista Jacquemus ha annunciato l’arrivo della nuova collezione svelando solamente il nome, appunto, “La Montagne” sui propri social per poi chiarire la sua personale idea di passerella attraverso una Story su Instagram

«Per questa collezione, dopo un anno così particolare, volevo riunire le persone e condividere un momento insieme. Volevo focalizzarmi sui vestiti, le silhouette, i colori, i tessuti, i dettagli e l’energia dei modelli. Volevo che il set fosse minimalista e colorato, in modo da ricreare un’artistica e astratta montagna che rispecchiasse l’ispirazione principale della collezione. Bentornati!».

Una sala enorme e circolare in cui si anima l’essenziale: colori, vestiti, persone e nient’altro. 

Gli spettatori ammirano lo show sedendo su delle panche che fiancheggiano la passerella, simulando quasi le rocce che si trovano alle sponde del tipico paesaggio di montagna.

Lo scopo della maison francese era proprio quello di ricreare un ambiente più intimo che però riuscisse a suscitare le stesse emozioni che hanno ispirato Jacquemus pensando al territorio in alta quota.

I colori sono i veri protagonisti del fashion show e il core della collezione: il light blue, l’arancione, il giallo neon, il rosso intenso, lime, fucsia accostati a delle nuance più neutre come bianco, nero, crema e marrone. 

Jacquemus torna sulla passerella con una collezione che esalta i colori, il concetto dell’unisex e il tema del “see-now buy-now”
La sfilata Jacquemus “La Montagne” autunno inverno 2021/22: un’escursione magica

Un défilé inclusivo, animato dai colori e dagli abiti crop

Crop e color-block le parole chiave: giacche e camicie sono tutte sopra la vita, sia per uomo che per donna e l’abbinamento cromatico è irrinunciabile. Per la stagione autunnale il défilé ha presentato delle bralette in maglia, abiti a maniche lunghe in seta, gonne con spacchi profondi ma eleganti, bermuda morbidi dai colori chiari e caldi, ciclisti attillati in perfetta sintonia con cardigan mini che coprono solo le spalle, cardigan microscopici da indossare sopra a top colorati caratterizzati da stringhe e lacci.

Per la collezione invernale, invece, non mancano i tessuti più caldi e pesanti: giacche puffer super corte, pantaloni cargo stile trekking, un micro montone su un body sgambato colorato, scarpe da escursione.

Gli accessori smettono di essere oggetti che accompagnano il vestiaire per diventare parti fondamentali dell’outfit: maxi bag XXL, le iconiche borse “Le Chiquito” si colorano sempre di più e diventano XXS, i cappelli con paraorecchie sono un chiaro richiamo al mondo del trekking, per finire poi con gioielli importanti dalle forme accentuate in color oro, con particolari in perline e pietre.

Jacquemus torna sulla passerella con una collezione che esalta i colori, il concetto dell’unisex e il tema del “see-now buy-now”
La sfilata Jacquemus “La Montagne” autunno inverno 2021/22: un’escursione magica

Uno stile pensato per l’inclusività: abbigliamento unisex, con ritagli e stili facilmente adattabili ad ogni tipologia di silhouette, con linee morbide che lasciano intravedere forme del corpo senza mai essere troppo volgare.

In nome dell’inclusione hanno partecipato alla sfilata modelle e modelli di tutte le taglie, etnie e genere, per portare un messaggio di autenticità e normalità.

Personaggi famosi hanno preso parte alla passerella come la cantante spagnola Rosalia, le super top model Kendall Jenner e Bella Hadid, l’attrice italiana Alice Pagani protagonista della serie tv Netflix Baby.

La collezione è disponibile all’acquisto immediatamente dal termine dello show, con la formula see-now buy-now, una sorta di modello di “shopping istantaneo” che nella moda, da diversi anni, è oggetto di amore e odio.

 

Una sfilata, uno show, un momento di condivisione e vicinanza quello pensato da Simon Porte Jacquemus che ci fa viaggiare nel tempo e nello spazio con la mente, anche solamente ammirando la vita che quei colori, quella scenografia e quegli abiti trasmettono.

Ho i brividi.. fatemi sapere se li avete anche voi dopo aver visto questo spettacolo.