Home Calcio Il derby tra Fortitudo e Vjs Velletri finisce 0 a 0

Il derby tra Fortitudo e Vjs Velletri finisce 0 a 0

365
0

FORTITUDO ACADEMY: Protani, Marcucci, Cicala (24′ st Pistolesi), Felci, Quattrocchi, Tassinari, Di Fazio, Rulli (K), Ladaga (33′ st Santoni), Del Prete, Rossi.

Panchina: Vetta, Ascenzi, Germini, Trenta, Manzini.

Allenatore: Massimo Veroni (squalificato, in panchina Rossi).

VJS VELLETRI: Rovitelli, Del Ferraro, Paduano (14′ st Coco), Vallesi, Castaldo, Veglia, Santarelli, Pacillo, Elezi (28′ st Pacifici), Cristiano, Candidi (31′ st Pasqualini).

Panchina: Florio, Condello, Di Ianni, Fede.

Allenatore: Davide Guida.

ARBITRO: Ottaviani di Roma 2

 

Derby equilibrato ed avaro di emozioni quello tra Fortitudo e V.J.S. nel pomeriggio del G. Scavo. I rossoneri, orfani di Spagnoli, Pestozzi e Pieri, partono meglio e nei primi venti minuti schiacciano gli avversari nella propria metà campo. Invero però le occasioni latitano, fatta eccezione per un tiro di Vallesi su assist di Candidi al 24esimo ed un tiro-cross dello stesso Vallesi al 27esimo che non crea grattacapi a Protani. La migliore azione la confeziona la Fortitudo al 32esimo con un tiro dal limite di Rossi che costringe Rovitelli a deviare in corner.

Nel secondo tempo la musica non cambia e continua a regnare l’equilibrio. Due squilli per parte ed una parità stabile: al 16esimo punizione da fuori di Ladaga, Rovitelli non si arrischia e di pugno devia in corner. Dieci minuti più tardi ci prova Rossi a concludere dopo uno svarione difensivo, ma tutto solo spedisce alto sopra la traversa. La V.J.S. Velletri risponde al 31esimo: punizione dal limite di Coco e sfera che lambisce il palo a Protani immobile. L’ultimo guizzo è una conclusione dal limite di Pacifici fuori di poco. Al 38esimo spintone su Santarelli in piena area di rigore ma l’arbitro non se la sente di concedere il penalty. Gli sforzi profusi non bastano per portare a casa la posta in palio: il derby finisce con un giusto pareggio.

Rocco Della Corte
Ufficio Stampa V.J.S. Velletri

Articolo precedenteOccasione sprecata dalla Virtus sul campo del Vigna Pia
Articolo successivoQuante Ferrari abbiamo in Italia?