Tag Archives: economia

Welfare State, Stato del benessere

Welfare State, Stato del benessere

Elementi definitori e brevi cenni storici Con il termine Welfare State (stato benessere) si fa riferimento all’impiego che gli stati di diritto, basati sul principio d’uguaglianza, hanno assunto nei confronti del benessere della collettività, in base alle modalità praticate dall’azione pubblica in alcuni settori, le cui attività produttive e di trasferimento del reddito (politiche di

L’Europa dei due pesi

Che la Commissione Europea sia un organo con un limitato potere politico è fatto noto; che sopperisca a questa mancanza con una innaturale e poco democratica “pressione” sugli Governi è altrettanto noto ma da qualche settimana a questa parte un po’ meno tollerabile. Il caso è quello di un rapporto sulla spesa pubblica italiana, firmato

Quel problema grande con il clima politico

L’arrivo della pioggia sancisce la fine di questa insolita siccità invernale, lava le grandi città contribuendo in maniera decisiva all’abbassamento del PM10, o perlomeno, così dovrebbe essere. La questione smog ha sollevato un polverone, sia in senso letterale che politico; i Sindaci delle grandi città hanno chiamato in causa il governo e la mancanza di

Contro la demagogia, un nome ed un cognome: Mario Draghi

Che ci siano politici pronti a fare campagna elettorale su ogni cosa non dovrebbe stupire. Al contrario, dovremmo stupirci ed indignarci quando, nonostante il ricordo fresco di una tra le peggiori crisi economiche, vediamo politici intenti a fare campagna elettorale sulle dinamiche economiche, arrivando a distorcere la realtà e negando qualsiasi collegamento logico con essa. È

Confusi dal TTIP

Che cos’è il TTIP? In Italia si sa ben poco su cosa sia il TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership), per motivazioni che cercheremo di spiegare in questo articolo. Praticamente si parla di un accordo commerciale ideato nel 2013 per il libero scambio tra gli USA e UE ancora in fase di negoziato. L’obiettivo proposto

Quante Ferrari abbiamo in Italia?

Con la quotazione in borsa della Ferrari, che il primo giorno ha guadagnato circa il 5%, abbiamo un’altra operazione da aggiungere ai capolavori di Sergio Marchionne. Giusto per ricordare, undici anni fa il gruppo Fiat era in condizioni disastrose; poi, nel 2005, il divorzio da General Motors: è la svolta. L’acquisto di Chrysler, la separazione

Il teatrino greco all’ultima replica

I sei mesi che hanno succeduto l’elezione di Tsipras e l’ascesa di Syriza hanno visto lo svolgimento di un vero e proprio pastiche teatrale, che riprende la ‘commedia dell’arte’ ed il ‘teatro dell’assurdo’, riproposto in salsa politica: numerose riunioni, in luoghi diversi ma con esito sempre uguale, con gli stessi interpreti (con dei piccoli cambiamenti,

Il continente: tra il vecchio che avanza ed il nuovo che resta

Al riparo sotto il tetto dell’elezione di Tsipras, che ha riacceso i focolai marxiani, ci è più facile comprendere ed individuare i segnali di un imminente cambiamento (da compiersi già nel 2015?), almeno nella visione popolare europea (e mondiale) dell’immagine del “Capitale”. I più rilevanti segnali dal 2014, anche nei titoli ambiziosi, sono “Il Capitale

Top