Tag Archives: antipolitica

Per volere del popolo

Per volere del popolo

Come dopo ogni consultazione elettorale, le forze politiche si dividono sull’interpretazione dei dati, svelando le più profonde differenze tra loro e tra le idee che le contraddistinguono. Questo meccanismo, paradossalmente, è ancora più accentuato nei referendum, i quali danno un verdetto inequivocabile ma anche troppo sintetico per rappresentare tutte le forze in gioco. È così

A chi si rivolge la narrazione renziana

A poco più di due anni dall’avvento di Matteo Renzi a Palazzo Chigi, il risultato più importante di questo esecutivo è finalmente raggiunto: la Camera ha infatti approvato in via definitiva il cosiddetto “ddl Boschi”.  La conclusione dell’iter di questa riforma costituzionale nel contesto così frammentato del Parlamento uscito fuori dalle elezioni del 2013 è, di

Quarto e il Movimento di plastica

Il giorno prima presentata dai suoi come un’onesta ricattata da un disonesto espulso dal movimento, il giorno dopo espulsa anche lei dal movimento. Oramai le frittate politiche si rigirano in 24 ore. E i grillini, questa volta, l’hanno girata con una tale naturalezza da sembrare politici navigati. Si fa presto a prendere per i fondelli

Quel problema grande con il clima politico

L’arrivo della pioggia sancisce la fine di questa insolita siccità invernale, lava le grandi città contribuendo in maniera decisiva all’abbassamento del PM10, o perlomeno, così dovrebbe essere. La questione smog ha sollevato un polverone, sia in senso letterale che politico; i Sindaci delle grandi città hanno chiamato in causa il governo e la mancanza di

Perché l’integrazione non è solo un problema politico

Come troppo spesso succede, la componente giudiziaria anticipa ed evidenzia un problema che la politica aveva taciuto. L’inchiesta stramediatica “mafia capitale” e la cattura dei due rom che erano alla guida quando hanno ignorato l’alt delle forze dell’ordine e investito sette persone, impongono una riflessione che non può essere soltanto politica; gli aspetti in gioco

Oggi si vota, renziani e antirenziani alla prova dell’astensionismo

Sette sono le regioni chiamate al voto, più di cinquecento i comuni. Toscana, Umbria, Campania, Puglia, Veneto, Marche e Liguria si sono trasformate, fortunatamente per poche settimane, nel campo di una battaglia certamente più grande di loro: fa male alla democrazia sapere che le elezioni regionali di oggi sono state considerate un referendum per il

I sommersi e i salvati dal linguaggio politico

“Uno, due, tre: viva Pinochet; quattro, cinque, sei: morte agli ebrei”. La Corte europea dei diritti dell’uomo (che non deve essere confusa con la Corte di giustizia dell’Unione europea) ha sancito quella italiana come una “legislazione inadeguata rispetto agli atti di tortura e assenza di misure dissuasive” in relazione a quanto accaduto a Genova durante

Quando diremo: “Prima gli italiani”

La democrazia è in pericolo. Ormai da qualche decade, ogni giorno. Sarebbe meglio dire «gli italiani sono in pericolo»? O ancora, «l’Italia è in pericolo»? E l’Europa? Ma andiamo con ordine: da cosa esattamente siamo minacciati? Dal “totalitarismo” di Renzi o dall’antipolitica e dai suoi stessi oppositori? Scontata l’agiografia del fenomeno-Renzi, oggi analizzeremo questa seconda

Top