Author Archives: Gabriele Cimmino

Ma quale Festival, Sanremo è un Family day più pop e più social

Ma quale Festival, Sanremo è un Family day più pop e più social

Lo scorso anno scrissi un editoriale su Sanremo, in cui sostanzialmente analizzavo il ruolo culturale che questo festival musicale ha giocato, e gioca, sugli italiani, e come in realtà dietro questa “formalità” si celasse piuttosto un bel vuoto, artistico e di idee. Bene, questa edizione non è da meno. Ma al di là di una

L’Europa dei due pesi

Che la Commissione Europea sia un organo con un limitato potere politico è fatto noto; che sopperisca a questa mancanza con una innaturale e poco democratica “pressione” sugli Governi è altrettanto noto ma da qualche settimana a questa parte un po’ meno tollerabile. Il caso è quello di un rapporto sulla spesa pubblica italiana, firmato

Quel problema grande con il clima politico

L’arrivo della pioggia sancisce la fine di questa insolita siccità invernale, lava le grandi città contribuendo in maniera decisiva all’abbassamento del PM10, o perlomeno, così dovrebbe essere. La questione smog ha sollevato un polverone, sia in senso letterale che politico; i Sindaci delle grandi città hanno chiamato in causa il governo e la mancanza di

Contro la demagogia, un nome ed un cognome: Mario Draghi

Che ci siano politici pronti a fare campagna elettorale su ogni cosa non dovrebbe stupire. Al contrario, dovremmo stupirci ed indignarci quando, nonostante il ricordo fresco di una tra le peggiori crisi economiche, vediamo politici intenti a fare campagna elettorale sulle dinamiche economiche, arrivando a distorcere la realtà e negando qualsiasi collegamento logico con essa. È

Gramsci nel cieco carcere degli aperitivi letterari

Il Saturno film festival 2015 ci ha regalato qualche emozione, qualche dispiacere e qualche spunto di riflessione ma sapere che a Velletri, in un contesto culturale più che anestetizzato, si parla di Gramsci è un po’ tutt’e tre; che se ne parli durante un festival del cinema è invece una difformità abbastanza evidente. E questo

Una grande coalizione ed un grande girotondo

Le reazioni che si sono susseguite dopo gli attacchi a Parigi, dopo il “venerdì 13”, hanno evidenziato tutta la rabbia repressa (giusta o sbagliata che sia) dei cittadini italiani e dell’Europa intera, se non dell’occidente tutto. Ma insieme alla rabbia, subito dopo le condanne univoche, è ricominciato il gioco delle parti e delle posizioni, ognuno

Il muro di Berlino doveva cadere oggi

Quella comunemente conosciuta come la “caduta del muro di Berlino”, in realtà, altro non è che la prova che il controllo totale dell’Uomo sulla Storia e, dunque, sul Tempo, è impossibile. L’avvenimento forse più importante del novecento intero, per significato politico, culturale, umano, è stato causato da una disattenzione, da una domanda fatta non solo

Le campagne di Velletri pagano l’IMU?

C’era una volta, una splendida polemica sull’IMU agricola: era il lontano novembre del 2014 quando, dalla corte della maggioranza, iniziarono a trapelare le prime indiscrezioni sulle modifiche che il governo ed i vari parlamentari volevano apportare alle modalità di calcolo e pagamento dell’imposta in questione. Le opposizioni ed in prima linea il movimento 5 stelle

I destini generali di Guido Mazzoni

“I destini generali” è composto da due capitoli. Il primo raccoglie una serie di riflessioni sulla società e sui cambiamenti che l’hanno attraversata; il secondo è un “diario d’appunti” presi a Berlino, in cui è esposta l’applicazione pratica delle riflessioni teoriche; la capitale tedesca è la città perfetta per un qualsiasi tipo di riflessione sulla

Sparate elettorali

Il fatto che qualche giorno fa un Sindaco ed un europarlamentare della Lega nord, Gianluca Buonanno, si sia presentato in diretta tv con una pistola in mano ha ancora fatto scandalo. Bene, perché qualcuno evidentemente conserva ancora un senso di dignità politica (che non c’entra nulla con la moralità); meno bene se consideriamo che molti

Top