Turno infrasettimanale in Serie A, ecco i consigli per il fantacalcio

Avete appena finito di controllare i voti della vostra fanta squadra e dovete già preparare la formazione della decima giornata di Serie A. Ma è forse proprio questo il bello di giocare al Fantacalcio. Si inizia questa sera con Inter-Sampdoria. Domani alle 18 Atalanta-Verona e tutte le altre nel turno delle 20:45. Come sempre proviamo a suggerirvi gli uomini più in forma e con il miglior rendimento.

Portieri

Quarant’anni e non sentirli. Ieri Buffon è stato premiato come miglior portiere del 2017. Noi lo schieriamo titolare non solo per questo motivo ma anche perché la sua Juventus difficilmente subirà gol in casa contro la Spal. Anche Alisson potrebbe terminare l’incontro contro il Crotone senza incassare neanche un gol. A difendere i pali non può mancare il miglior portiere della Serie A, ovvero Handanovic.

Difensori

Skriniar lo inseriamo ancora una volta titolare. A fargli compagnia al centro della difesa schieriamo Caldara che disputerà con molta probabilità un ottimo match contro l’Hellas. In difesa scegliamo anche Kolarov ed Acerbi.

Centrocampisti

In mezzo al campo in cima alla lista proponiamo Vecino che sta dimostrando di essere l’uomo più in forma degli uomini di Spalletti. Dentro Perotti per i giallorossi. Puntate su Benassi che domani giocherà contro il Torino sua ex squadra. Con la tripletta siglata contro l’Udinese, Khedira ha dimostrato di stare bene. A Nainggolan manca solo il gol: contro il Crotone può essere la sua occasione. A Bologna la Lazio punterà come sempre sulla fantasia dell’andaluso Luis Alberto.

Attaccanti

E’ il re d’Europa. Nessuno come lui. Per chi non lo sapesse si chiama Ciro Immobile. Puntiamo su Zapata. La Samp ha bisogno della sua fisicità. Dentro ovviamente Insigne e Mertens. La sorpresa potrebbe essere Destro. Non dimenticate Dybala e Dzeko.



Federico Pasquazi

Mi chiamo Federico, ho 25 anni e sono uno studente di Lingue nella società dell’Informazione. Sono appassionato di calcio in tutte le declinazioni e Laziale da sempre. Cittadino del mondo. Dopo l’esperienza Erasmus in Spagna e un’esperienza lavorativa in Messico e Canada, sono sempre più convinto del fatto che ci si possa arricchire solo attraverso la conoscenza di culture e modi di pensare diversi da quelli in cui siamo nati. Per questo la mia meta è la prossima nazione in cui vivere.

Leggi anche

Top