Ancora Serie A, ancora Fantacalcio! Ecco i consigli per la 6a giornata

Apre la sesta giornata di Serie A la Roma, che alle 15 affronterà l’Udinese all’Olimpico. Sempre oggi ci sarà il derby di Torino. Domani le milanesi impegnate contro le genovesi. La Lazio al Bentegodi per il delicato match contro l’Hellas. Di seguito i consigli per il fantacalcio.

Portieri

Tra i pali consigliamo Reina che avrà il compito di difendere il suo Napoli dagli attacchi della Spal. Spazio ad Handanovic, il portiere che fino ad ora ha subito meno gol. Titolare anche Buffon che potrebbe disputare un grande derby.

Difensori

In primis schieriamo Kolarov che quest’anno non ha saltato un match. Il suo stato di forma è incredibile. Contro l’Udinese dovrebbe essere una gara piuttosto semplice per i giallorossi, dentro anche Manolas. Per la vostra fanta disfesa puntate su Koulibaly, Acerbi e Caldara. Ancora maglia da titolare per Skriniar. Radu sarà leader della difesa biancoceleste, potrebbe disputare una buona partita.

Centrocampisti

Castro sta disputando buoni incontri continuate a credere in lui. Tra le sorprese di quest’anno troviamo Taarabt che giocherà titolare contro l’Inter. Impossibile rinunciare a Milinkovic e Luis Alberto. Gol ed assist assicurati: è Cuadrado. Dentro anche lui. 

Attaccanti

Immobile è l’unico attaccante della Lazio, fornisce assist e realizza tanti gol. Per Callejon ed Insigne è d’obbligo dare una maglia da titolare. Nel vostro attacco dovranno essere presenti Dybala, Mertens, Dzeko. In attacco anche Icardi. Borriello parte titolare contro il Napoli. Potrebbe essere una scelta azzeccata.



Federico Pasquazi

Mi chiamo Federico, ho 25 anni e sono uno studente di Lingue nella società dell’Informazione. Sono appassionato di calcio in tutte le declinazioni e Laziale da sempre. Cittadino del mondo. Dopo l’esperienza Erasmus in Spagna e un’esperienza lavorativa in Messico e Canada, sono sempre più convinto del fatto che ci si possa arricchire solo attraverso la conoscenza di culture e modi di pensare diversi da quelli in cui siamo nati. Per questo la mia meta è la prossima nazione in cui vivere.

Leggi anche

Top