Fantacalcio, i nostri consigli per la 31a giornata

A sole otto giornate dal termine del campionato, ancora molto resta da scrivere.

Nella 31 esima giornata di Serie A spicca su tutti il big match di domenica alle ore 15 tra Lazio e Napoli, scontro diretto per l’Europa che conta.

In casa Lazio finiti i grandi festeggiamenti del post-derby, ora è tempo di riconcentrarsi sul campionato. Umore contrario per i partenopei, appena usciti dalla Coppa Italia e reduci da due incontri a distanza di soli tre giorni contro la Juventus. In tutto ciò occhio all’Atalanta che dista soli due punti dalla Lazio e che non vuole affatto smettere di sognare.

Come ogni settimana cercheremo di fornire dei preziosi consigli a tutti gli amanti del fantacalcio.

Portieri

Dopo l’errore a Pescara, Donnarumma avrà la possibilità di rifarsi nell’incontro casalingo contro il Palermo. Gigio nazionale potrà dimostrare a tutti che si è trattato solo di un piccolo incidente di percorso.

Piuttosto semplice sembra essere anche il compito di Handanovic.

Difensori

Dentro gli Juventini Bonucci e Chiellini pronti a colpire sui calci piazzati.

Dentro anche il giocatore più in forma della Lazio ovvero Jordan Lukaku.

Non dimenticate Zappacosta, uomo chiave del Toro.

Centrocampisti

Occhi puntati su Milinkovic. Il serbo è cresciuto tantissimo e contro il Napoli le sue invenzioni potrebbero essere ancora una volta decisive.

Sponda Napoli dentro il duo assist-man Hamsik, Mertens.

Per chi volesse puntare ai giocatori grinta e muscoli allora puntate su Strootman, Kucka e Rigoni.

Attaccanti

Credete in Dzeko che potrebbe riprendersi dall’uscita dalla Coppa Italia.

Spazio anche a Caprari, Higuain e Suso tornato dall’infortunio potrebbe rigonfiare la rete.



Federico Pasquazi

Mi chiamo Federico, ho 25 anni e sono uno studente di Lingue nella società dell’Informazione. Sono appassionato di calcio in tutte le declinazioni e Laziale da sempre. Cittadino del mondo. Dopo l’esperienza Erasmus in Spagna e un’esperienza lavorativa in Messico e Canada, sono sempre più convinto del fatto che ci si possa arricchire solo attraverso la conoscenza di culture e modi di pensare diversi da quelli in cui siamo nati. Per questo la mia meta è la prossima nazione in cui vivere.

Leggi anche

Top