Congresso PD, a Velletri nasce il comitato per Orlando segretario

Congresso PD. Di seguito il comunicato stampa diramato dal comitato “Velletri per Orlando”, nato a sostegno della candidatura del ministro della Giustizia Andrea Orlando a segretario nazionale del Partito democratico.

Anche a Velletri si è aperto il congresso del Partito democratico che porterà all’elezione del nuovo segretario nazionale. Domenica 26 marzo si è svolta, infatti, la convenzione di circolo e gli iscritti al Pd veliterno sono stati chiamati ad esprimersi sulle linee programmatiche presentate a sostegno dei tre candidati alla carica di segretario nazionale. “Unire l’Italia, unire il Pd” è lo slogan scelto da Andrea Orlando, che a Velletri ha conquistato il 20% dei consensi.

Un risultato importante, che costituisce un ottimo punto di partenza in vista delle primarie del prossimo 30 aprile, aperte alla partecipazione anche dei simpatizzanti e degli elettori.

La candidatura di Andrea Orlando rappresenta oggi un’opportunità per costruire un Partito democratico diverso rispetto a quello di questi ultimi anni, un Partito in grado innanzitutto di unire un Paese e ridurre quelle distanze economiche, sociali e culturali che lo affliggono. Oggi la divisione e la disuguaglianza sono le nuove questioni democratiche: le crepe su cui si accumulano tensioni pronte ad esplodere. Il referendum del 4 dicembre scorso ci ha sbattuto in faccia la radiografia di quelle divisioni: non si può immaginare il futuro del Pd senza prendere sul serio quei risultati che ci dicono che nelle periferie il No ha toccato il 70% e tra i giovani addirittura il 90%, spazzando via la riforma costituzionale del governo più giovane della storia italiana. Una bocciatura politica netta e senza attenuanti, per tutti, aggravata dal fatto di aver inevitabilmente alimentato una spaccatura profonda del Paese che, invece, un partito di sinistra, dinanzi a quella che è la crisi più drammatica dal Dopoguerra, dovrebbe innanzitutto unire.

Ed ecco perché la sfida è inevitabilmente anche quella di cambiare il Partito. Il 30 aprile, infatti, si vota per eleggere prima di tutto il segretario del Partito democratico. E il PD che abbiamo in mente noi è un Partito unito sì, ma anche plurale e aperto, in grado di includere, valorizzare e rispettare le differenze di idee che lo compongono. Un partito profondamente europeista, che investa seriamente nella formazione della nuova classe dirigente da consegnare all’Italia e all’Europa, che concentri ogni sforzo nella lotta alle disuguaglianze e che spenda le sue migliori energie per inaugurare una nuova stagione dei diritti, accettando la sfida dell’integrazione per garantire umanità e sicurezza senza distinzioni.

La candidatura di Andrea Orlando è la sintesi di un progetto politico chiaro, che vedrà nella conferenza programmatica dei prossimi giorni l’occasione, dal basso, per rendere quel progetto ancora più inclusivo e partecipato, con l’obiettivo comune di cambiare il Pd e di costruire un campo, quello del centrosinistra, che nel Paese e sui territori non si ritagli per scelta un ruolo marginale, ma che al contrario sia in grado di contrastare e sconfiggere la nuova destra, sempre più nazionalista e populista. In questo senso, le positive esperienze amministrative di Giuliano Pisapia a Milano e Nicola Zingaretti alla Regione Lazio rappresentano la stella polare da seguire e non è un caso che entrambi, in queste settimane e anche nelle ultime ore, si siano spesi a sostegno della candidatura di Andrea Orlando a segretario nazionale del PD.

D’altronde è evidente che le primarie del 30 aprile rappresentino una svolta cruciale per la politica italiana, nazionale e locale: noi siamo pronti a farci carico di questa sfida e a condurla a viso aperto, in maniera leale, non contro qualcuno, ma per costruire innanzitutto un partito che sappia parlare, spiegare e ascoltare. Tre concetti, non scontati, sui quali ancorare un progetto politico in grado di coinvolgere e conquistare gli elettori. È questa per noi la Politica.

Comitato “Velletri per Orlando”
Primi firmatari: Enrico D’Abbruzzi, Matteo De Gregori, Matteo Fiocco, Gabriella Guida, Gianmarco Mattoccia, Matteo Menicocci, Danilo Rossi, Martina Tesei, Vittorio Valentini, Giorgio Zaccagnini.



RedazioneWT

WalkieTalkie è un esperimento di giovani scrittori, pensato per informare ed essere informati. Puoi contattare la redazione inviando una email a redazionewt@gmail.com oppure seguirci su facebook e su twitter.

Leggi anche

Top
maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet nike tn pas cher nike tn pas cher nike tn pas cher nike tn pas cher air max pas cher air max pas cher stone island outlet stone island outlet stone island outlet stone island outlet stone island outlet stone island outlet barbour paris barbour paris barbour paris barbour paris barbour paris piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher woolrich outlet online piumini woolrich outlet moncler outlet online moncler outlet piumini moncler outlet moncler outlet online peuterey outlet online peuterey outlet pop canvas art mcm outlet online moose knuckles outlet