Per la milionesima volta i Foo Fighters si sono dimostrati il migliore gruppo rock del mondo

Si sa, basta un tweet o un post su Facebook per scatenare mille reazioni in tutto il globo; se poi a farlo è la rock band più seguita al mondo, le cose si fanno un po’ più complicate.

Sono le 6.57 in Italia quando sulla pagina Facebook dei Foo Fighters appare la scritta “Official band announcement tomorrow night. Stay tuned.”

 Durante la giornata le principali testate giornalistiche (sportive e non) iniziano ad invocare lo scioglimento della band, vuoi per i  progetti secondari di alcuni membri (si veda il batterista Taylor Hawkins con i Chevy Metal, ndr.), vuoi per il grande impatto che deve aver avuto la performance solista del frontman Dave Grohl durante la notte degli Oscar. I gruppi dei fan su facebook si iniziano ad intasare, io mi preparo la mia bella cioccolata calda in attesa della “notte dell’annuncio” e mi siedo al pc.
Mi risveglio con la testa china sulla scrivania, la tazza fredda e un video sempre sulla loro pagina facebook.
Prima di proseguire, vedetelo.

A chi pensava che dopo l’evento del Rockin’1000 i FF fossero diventati la band più figa del momento dico: forse non ci avete capito un cazzo.
Con questo video hanno fatto centro, in ogni campo.
1. “It’s all about one finger, one button”:  basta una frase a  Dave e il producer Butch Vig per sotterrare tutta la musica fatta “in the box”
Vediamo Dave alle prese con la “musica del nuovo millennio”, persino con gli abiti delle “rockstar del nuovo millennio”.
2. Hanno interpretato alla perfezione il mondo della musica online: la release improvvisa e gratuita dell”EP Saint Cecilia è stato un fulmine al ciel sereno in positivo; niente tour o grafiche di supporto, solo un disco gratuito per scusarsi con i fan dell’assenza dai palchi. Questo video virale ne è la dimostrazione: quanti artisti si prendono in giro per prendere in giro i propri fans?
3. L’essere gruppo: non è una questione temporale, sentirsi “gruppo” e non solo “band” è un problema che attraversa trasversalmente tutta la storia della musica. L’esperienza Nirvana lo ha insegnato a tutti; senza Kurt i Nirvana non sarebbero potuti esistere ancora (parola di Dave, ndr). Così i FF con Dave e da questa piccola opera d’arte cinematografica traspare tutta la loro voglia di essere gruppo.


Matteo Cioeta

Ho studiato musica fin da quando avevo sei anni e ho deciso di raccontare la mia piccola esperienza dentro "autoreverse". Io che un autoreverse non l'ho mai visto.

Leggi anche

Top