Norwegian wood

– Conosco la differenza tra le persone che sanno aprire il loro cuore,

e quelle che non sanno farlo. Tu sai aprirlo. Ma solo quando dici tu, beninteso.
– E se uno lo apre cosa accade?
Sempre senza posare la sigaretta Reiko appoggiò le mani sul tavolo
e con aria divertita disse: – Si guarisce.

Amate le storie sentite col petto ma non sentimentali? Allora Norwegian wood è il romanzo perfetto. Il protagonista è Toru Watanabe, che ricorda gli anni della sua adolescenza e dell’università, partendo da un momento epifanico, il diffondersi a volume basso di una musica di sottofondo: Norwegian wood, dei Beatles in una annacquata versione orchestrale. Ragazzo continuamente assalito dal dubbio e allo stesso tempo guidato da un senso della morale ostinato e tutto personale, Watanabe rende partecipi di questa sua crescita due ragazze, Naoko (timida, fragile, arresa) e Midori (combattiva, forte,estroversa), che lo attraggono entrambe irresistibilmente. Il sottilissimo (e difficilissimo) passaggio che divide l’adolescenza dalla vita adulta, raccontato attraverso il senso della malinconia, la forza delle emozioni e della memoria di un uomo, ormai cresciuto, che cerca di conservare, a tutti i costi, quello che è irrimediabilmente perduto: il primo vero e incredibile amore, il senso dell’amicizia, la perdita, la crescita e la scelta, la vita, la morte.



Emanuela Fava

Nasce a Roma nel 1995. Legge molto e parla poco. Ama scrivere, mangiare e ricordare. Walkie Talkie è un'ottima opportunità per dar voce alle cose in cui crede.

Leggi anche

Top