La rotazione delle classi tiene in ginocchio il Liceo Mancinelli-Falconi

È ormai una notizia che ha fatto e fa tutt’oggi scalpore tra i giornali della cittadina di Velletri e dintorni che l’istituto Mancinelli-Falconi soffra dell’assenza di una succursale. Una mancanza che non è da sottovalutare perché, essendo 900 i ragazzi in una struttura che contiene al massimo 750 alunni, essi sono costretti a fare lezione nei laboratori e nella biblioteca piena di libri e polvere con evidenti difficoltà per le persone altamente soggette ad allergie. In più, gli studenti sono costretti a stare sei ore a scuola con soltanto dieci minuti di pausa, i pendolari al rientro a casa alle 15 se non, nel peggiore dei casi, alle 16.

Tutto questo fa sì che molti ragazzi non possano partecipare ad attività extra-curriculari oppure ad attività sportive perché non si fa in tempo ad entrare a casa, che bisogna subito rimettersi sui libri.
Cinque classi sono itineranti e, non avendo un aula fissa a disposizione, ogni giorno ne occupano una diversa; questo ovviamente è possibile solamente grazie al fatto che ogni classe ha un giorno in cui rimane a casa, perciò si attiva questa rotazione che va avanti da ormai un mese.

Professori ed alunni si stanno mobilitando per trovare una soluzione a questo problema, cercando spazi e locali inutilizzati che possono essere occupati dalle classi che dovrebbero andare nella succursale, in modo da ritornare allo stato di due anni fa, con l’orario di cinque ore e non di sei, consentendo a tutti di ritornare a casa ad un orario ottimale per studiare o per partecipare alle attività extra-curriculari, trovando così la soluzione a tanti problemi che si ribadiscono ogni giorno.

L’istituto non si accontenta della rotazione delle classi e della pesantezza delle sei ore, bensì si muove per rivendicare i propri diritti, ma tutto ciò può essere possibile solo grazie allo sforzo degli studenti e la collaborazione tra professori e genitori.

Valeria Siracusa



RedazioneWT

WalkieTalkie è un esperimento di giovani scrittori, pensato per informare ed essere informati. Puoi contattare la redazione inviando una email a redazionewt@gmail.com oppure seguirci su facebook e su twitter.

Leggi anche