Olio di palma: usi, costumi e controversie

Al centro della bufera mediatica, l’olio di palma è diventato da tempo un argomento di discussione per medici, nutrizionisti, attenti all’alimentazione, ambientalisti ed altre categorie interessate.

Perché tutto questo clamore?

In realtà perché è uno degli oli più prodotti al mondo ed è largamente impiegato nelle industrie alimentari, per saponi e cosmetici e ultimamente come combustibile per macchine agricole. Inoltre la sua produzione e coltivazione viene condotta con metodi estremamente invasivi per ambienti naturali come le foreste pluviali. E tecnicamente non è neanche del tutto un olio!

Vediamo come viene prodotto. Dalla coltivazione della palma da olio Elaeis guineensis si raccolgono i datteri della stessa. Questi, che sono facilmente deperibili, vengono sterilizzati in corrente di vapore, poi snocciolati, cotti, pressati e filtrati. Si ottiene un composto semi solido dolciastro di colore rossastro, dovuto alla presenza di carotenoidi (beta-carotene in particolare, precursore della Vitamina A). Questo è l’olio di palma non raffinato, con un contenuto del 50% circa di grassi saturi (quelli del burro per intenderci), ma mantiene alcune sostanze benefiche come i carotenoidi sopracitati. Questo primo prodotto viene ulteriormente raffinato industrialmente e si ottiene l’olio di palma alimentare, di colore giallino, quasi inodore. La bollitura del processo di raffinazione elimina le sostanze aromatiche e le provitamine. Questo prodotto è quello usato in larga scala nell’industria alimentare; contiene dal 40% al 50% di grassi saturi, in particolare quelli derivati dall’acido palmitico (molecola di acido grasso che prende il nome dallo stesso olio). Questi grassi saturi non sono molto amici del nostro sistema cardiovascolare, in quanto favoriscono la produzione dell’LDL o colesterolo cattivo, favorendo l’insorgenza di cardiopatie. Inoltre, dai semi dei datteri della palma da olio, si ricava l’olio di semi o olio di palmisto, con contenuto più alto di grassi saturi (fino all’80%). Questo viene venduto addirittura in panetti, poiché a 25 °C è solido. Questo grasso è più dannoso per la salute, in quanto ha una percentuale più alta di grassi saturi e grassi saturi trans (già approfonditi in un articolo precedente). Stiamo parlando comunque di una miscela di grassi saturi ed insaturi, i quali non provocherebbero un effetto dannoso per la salute maggiore degli stessi equivalenti di burro o margarina.

L’olio di palma è inoltre prodotto ed utilizzato fin dalla seconda metà dell’800. Gli inglesi lo utilizzarono dapprima come lubrificante per macchine, poi come materia prima per saponi e cosmetici, come il marchio Sunlight della Lever Brothers o la Palmolive americana. Gli stessi inglesi introdussero la coltivazione di palma da olio in Malesia, nei primi del 900. Oggi la Malesia da sola produce il 39% dell’olio di palma a livello mondiale. Come altri produttori (Indonesia, Papua Nuova Guinea, Costa D’Avorio, Camerun), per far spazio alle piantagioni di palma, si ricorre sistematicamente alla deforestazione di ettari ed ettari di foresta pluviale o terreno già adibito ad altre colture. La deforestazione spesso passa per incendi controllati, che inoltre producono forti emissioni di gas serra. Dal rapporto della Banca Centrale e del Governo Britannico, l’Indonesia da sola è diventata il terzo emettitore mondiale di gas serra, a causa della deforestazione.

Abbiamo analizzato gli svariati usi dell’olio di palma, gli eventuali rischi per la salute e come viene prodotto. Adesso sta a voi scegliere, quando e se vorrete acquistare un prodotto contenente olio di palma!



Riccardo Cari

Nato a Velletri in provincia di Roma, sono laureato all'Università di Roma “La Sapienza” in Chimica Organica e Biomolecolare. Ho sempre creduto essere riduttivo guardare il mondo che ci circonda senza indagare su quali meraviglie celi, quali meccanismi e ingranaggi fanno girare l’universo e smuovere la vita nel regno naturale. Per questo ho deciso di scrivere per walkie talkie: anche le cose più banali e quotidiane sono degne di nota, e ciò va riscoperto e condiviso!

Leggi anche

Top
maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher maillot de foot pas cher scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet scarpe nike air max outlet nike tn pas cher nike tn pas cher nike tn pas cher nike tn pas cher air max pas cher air max pas cher stone island outlet stone island outlet stone island outlet stone island outlet stone island outlet stone island outlet barbour paris barbour paris barbour paris barbour paris barbour paris piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet piumini peuterey outlet canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher canada goose pas cher woolrich outlet online piumini woolrich outlet moncler outlet online moncler outlet piumini moncler outlet moncler outlet online peuterey outlet online peuterey outlet pop canvas art mcm outlet online moose knuckles outlet