La star dell’NBA Alex English a Velletri per dire no al bullismo e al doping

Si è svolta venerdì mattina presso il Palazzo comunale la manifestazione della campagna “No bullyng No doping” voluta dall’assessorato alle Politiche giovanili e promossa dall’Osservatorio nazionale su bullismo e doping, presieduto dalla medaglia olimpica veliterna Luca Massaccesi, in collaborazione con l’ambasciata Usa, il Coni ed altre istituzioni.

I ragazzi delle scuole di Velletri di ogni ordine e grado, nella sala del Consiglio comunale hanno avuto l’occasione di ascoltare e interagire con la stella dell’NBA Alex English. Cresciuto nel North Carolina con 13 fratelli durante il difficile periodo della segregazione razziale, il campione di basket, per tre volte nella All Star e poi eletto nella Basketball Hall of Fame, ha raggiunto tutti i suoi obiettivi grazie al sacrificio, ma soprattutto alla forza dei sogni. E ci ha tenuto particolarmente a testimoniare come un sogno si raggiunge affrontando gli ostacoli con umiltà e come lo sport abbia rappresentato per lui, e rappresenti in modo universale, un veicolo per viaggiare lungo la strada della vita sempre nel rispetto reciproco, tra avversari come tra uomini.

Optimized-IMG_20150529_104222

Alex English è stato anche il primo firmatario del Libro degli ospiti della città di Velletri, inaugurato per l’occasione.

Nell’appello finale, prima della sua dimostrazione sul campo di basket allestito nella piazza del Comune, Alex English ha esortato i ragazzi a denunciare ogni qualsivoglia atto di bullismo o di cyber bullismo subìto, le cui statistiche destano una notevole preoccupazione a livello nazionale. Praticare lo sport, fondato sui valori di rispetto, fratellanza e lealtà reciproca è un ottimo allenamento per contrastare questa forma di comportamento violento sia fisico che psicologico, realizzato spesso tramite i social media e in particolare negli ambienti scolastici.

Optimized-IMG_20150529_121839

Una grande giornata di riflessione ma anche di divertimento alla quale, oltre agli studenti, hanno partecipato l’ex atleta nella marcia, Sandro Bellucci, veliterno di adozione, due presenze olimpiche, Los Angeles 1984 e Seul 1989 e una medaglia di bronzo e anche tutte le realtà sportive di Velletri rappresentate nella Consulta dello sport, il sindaco Servadio e tutte le istituzioni che hanno reso possibile questo evento.



Martina Tesei

Nata a Velletri il 17 settembre del 1986, Martina per abitudine, ingegnere civile ambientale, appassionata di ossi di seppia, della sabbia e del vetro, della fine di tutti i numeri e dell'inizio dell'alfabeto.

Leggi anche