Discarica a Velletri, la Regione Lazio va verso il diniego del progetto Ecoparco

La Regione Lazio ha inviato un preavviso di diniego dell’autorizzazione ambientale per il progetto Ecoparco, il mega polo dei rifiuti presentato in agosto e per il quale il Comune di Velletri aveva dimostrato totale contrarietà.

Nelle motivazioni indicate dall’ufficio regionale, si fa riferimento alle puntuali osservazioni avanzate dal Comune di Velletri che aveva indicato le motivazioni per le quali quell’impianto non poteva essere realizzato. Dalla dimensione eccessiva, alla vicinanza della Casa circondariale, fino alla netta contrarietà per la creazione di una discarica sul sito della cava esaurita; in altre parole tutto il progetto andava nella direzione opposta alla politica di trattamento dei rifiuti perseguita dall’amministrazione comunale basata sulla raccolta porta a porta e sul trattamento dei rifiuti.

Ora tecnicamente la società proponente (Ecoparco ndr.) ha dieci giorni di tempo per rispondere alla comunicazione della Regione Lazio, come prevede la legge 241 del 1990; non resta che attendere per vedere accolte, definitivamente, le richieste dell’amministrazione comunale.

“Accolgo con favore – dichiara il sindaco di Velletri Fausto Servadio – la comunicazione della Regione Lazio e anche i riferimenti alle nostre motivazioni, perché quel progetto era offensivo per il nostro territorio sia per le dimensioni che per le modalità con le quali era stato proposto. Attendiamo il diniego definitivo e speriamo che questa procedura segni un precedente, che a Velletri nessuno propone progetti senza che questi siano valutati dall’amministrazione e condivisi con i cittadini”.

Comune di Velletri



RedazioneWT

WalkieTalkie è un esperimento di giovani scrittori, pensato per informare ed essere informati. Puoi contattare la redazione inviando una email a redazionewt@gmail.com oppure seguirci su facebook e su twitter.

Leggi anche

Top