Biogas a Velletri, Giorgio Greci eletto presidente della Commissione speciale

Sono trascorsi esattamente 40 giorni da quando il 15 gennaio scorso fu approvata in Consiglio comunale la delibera di istituzione della Commissione speciale, a carattere temporaneo, per approfondire e valutare le soluzioni migliori in termini di sostenibilità economica ed ambientale, di realizzazione dell’impianto di trattamento dei rifiuti targato Volsca Ambiente s.p.a. A far parte della Commissione un consigliere comunale di ciascuna forza politica, con un peso diverso a seconda della composizione numerica del gruppo di appartenenza, così da rispettare i rapporti di forza presenti in Consiglio comunale. Oltre a questi, trattandosi di una Commissione di natura tecnico-politica, è prevista la presenza di un rappresentante del comitato dei cittadini e di uno del comparto agricolo.

Questa mattina (martedì 24 febbraio ndr.) la Commissione si è riunita per la seconda volta per eleggere il presidente e i due vicepresidenti, dopo l’impasse politico registratosi la scorsa settimana in seno alle opposizioni, alle quali spetta di diritto la presidenza. In una seduta letteralmente infuocata che ha reso evidenti le contrapposizioni esistenti all’interno della minoranza, il consigliere Giorgio Greci è stato eletto presidente grazie al sostegno dei consiglieri Di Luzio e D’Agapiti, rispettivamente rappresentanti del gruppo di Fratelli d’Italia e di Forza Italia, avendo così la meglio sull’altro candidato, il consigliere Gianni Cerini, fuoriuscito proprio la settimana scorsa da Forza Italia e ora esponente del PDL. Decisivo è stato il voto di astensione della maggioranza, già ampiamente annunciato e confermato questa mattina dai consiglieri Fiocco, Cavola e Caprio, rappresentanti rispettivamente del PD, di Gente Nuova e di Velletri Progresso. Come vicepresidenti, invece, sono stati eletti i consiglieri Giorgio Fiocco per la maggioranza (che ha riportato il voto favorevole di tutti i presenti, ad eccezione di quello del consigliere D’Agapiti che si è astenuto) e Gianni Cerini per l’opposizione, quest’ultimo a discapito di Paolo Trenta candidato dell’asse Fratelli d’Italia, Forza Italia, Movimento 5 Stelle e Lista Live, che però non ha riportato un numero di voti sufficiente.

Tra i consiglieri comunali assenti oggi, oltre a Favetta del Movimento Popolare Veliterno e Priori del Gruppo Misto, anche Paolo Trenta e Stefano Pennacchi, esponenti rispettivamente del M5S e di Sinistra per Velletri, questi ultimi due un po’ a sorpresa viste le iniziative intraprese nei mesi scorsi e la loro assidua presenza alle riunioni dei comitati cittadini.

Da segnalare la proposta avanzata dal consigliere Cerini, supportata da un’apposita mozione firmata anche dal consigliere Ladaga che verrà discussa in Consiglio comunale, di estendere l’ambito di intervento della Commissione anche al progetto di realizzazione in località Lazzaria del Polo integrato di trattamento dei rifiuti, presentato dalla società privata Ecoparco.

In generale, però, come auspicato anche dal presidente del Consiglio comunale Daniele Ognibene, ora la Commissione è chiamata a svolgere il ruolo per il quale è stata istituita, con serietà e premura, approfondendo tutti gli aspetti legati alla realizzazione dell’impianto di trattamento dei rifiuti della Volsca Ambiente, così da arrivare in breve tempo alla soluzione migliore in tal senso.



RedazioneWT

WalkieTalkie è un esperimento di giovani scrittori, pensato per informare ed essere informati. Puoi contattare la redazione inviando una email a redazionewt@gmail.com oppure seguirci su facebook e su twitter.

Leggi anche

Top