Soddisfazione dell’associazione Malati di Reni per il progetto “Una scelta in Comune”

Il Consiglio comunale di Velletri, ha approvato questa mattina all’unanimità la mozione bipartisan presentata dai consiglieri Giorgio Fiocco, Giulia Ciafrei e Giorgio Greci per l’adesione del Comune al progetto “Una scelta in Comune”, che consentirà ai cittadini nel momento del rinnovo/rilascio della carta di identità di poter esprimere la volontà alla donazione degli organi.

Laddove il progetto è già in atto, si è avuta una risposta dei cittadini che sono sensibili alla proposta: nel Lazio è già partito a Roma I Municipio da alcuni mesi e, dai primi dati resi noti, il 30% delle persone che hanno rinnovato il documento hanno aderito alla richiesta ed espresso la volontà favorevole alla donazione.
Il Comune di Velletri è il primo della ASL RM H che ha aderito al progetto, ci auguriamo che venga a breve seguito dagli altri. Un Comune che da anni dimostra sensibilità alla proposta: già nel 2010 è stato istituito il Piazzale Donatori di Organi in via Salvo D’Acquisto.

La mozione, illustrata da Giorgio Fiocco, prevede, inoltre che verranno predisposte campagne di informazione sul tema. L’Assessore Luca Masi, a nome dell’amministrazione, ha dichiarato la disponibilità convinta per adempiere gli atti necessari ad attivare il servizio presso gli sportelli dell’anagrafe.

“Quale segretario dell’Associazione Malati di Reni e cittadino di Velletri esprimo la mia soddisfazione per la decisione assunta e ringrazio tutti i consiglieri comunali per la sensibilità dimostrata. Daremo il nostro contributo alla realizzazione delle iniziative e per seguire i passaggi necessari con il Centro Regionale Trapianti e il Coordinamento Locale dei Trapianti della ASL RM H per attuare la delibera.”

Roberto Costanzi
Segretario generale ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI
3291665932
www.assreni@tiscali.it



RedazioneWT

WalkieTalkie è un esperimento di giovani scrittori, pensato per informare ed essere informati. Puoi contattare la redazione inviando una email a redazionewt@gmail.com oppure seguirci su facebook e su twitter.

Leggi anche

Top