Teatro Artemisio, sabato 4 ottobre parte la stagione teatrale 2014-2015

“Abbiamo bisogno del supporto della Città tutta”. Questo è stato l’appello lanciato, più volte, durante la conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale 2014-2015 del Teatro Artemisio “Gian Maria Volonté”, tenutasi lo scorso lunedì 29 settembre.

Una stagione teatrale divisa in due parti, pre-Natale e post-Natale, che si preannuncia ricca di appuntamenti importanti e incentrata sul ricordo del grande Eduardo De Filippo; in tal senso, il titolo scelto è eloquente: “Il teatro di Eduardo: elogi e ricordi, lasciti e fermenti a trent’anni dalla scomparsa”.
La prima parte della stagione parte sabato prossimo, 4 ottobre, con “Napoli ed Eduardo, canzoni e parole”, lo spettacolo di Pino Ingrosso con Nando Di Modugno e Antonella Sciocchetti e prosegue, tra gli altri, con “L’arte della commedia” della compagnia Artemista, “Le notti bianche” da Dostoevskij, “Sogno di una notte di mezza sbornia” con Luca De Filippo, per poi concludersi, il 20 dicembre, con “Natale in casa Cupiello” messo in scena dalla Compagnia A.R.S. Nova Salerno.

“Una programmazione coraggiosa, attenta a soddisfare ogni tipo di pubblico” come l’ha definita Luigi Onorato, direttore artistico del Teatro Artemisio, che è stata allestita solo dopo aver avuto le dovute rassicurazioni dall’amministrazione comunale, la stessa che due anni fa volle fortemente l’apertura del teatro. Un impegno che è stato ribadito direttamente dal sindaco Fausto Servadio e dal Presidente del Consiglio comunale Daniele Ognibene, entrambi presenti alla conferenza stampa per esprimere sostegno all’Associazione Teatro Artemisio e soddisfazione per gli spettacoli in programmazione.

Un lavoro, quello svolto dall’ATA, parsimonioso e pensato per porre delle basi solide sulle quali costruire il futuro, nella speranza che il Teatro possa tornare ad essere un appuntamento imprescindibile per tutta Velletri.



Giorgio Zaccagnini

Ventottenne appassionato, giornalista solo per hobby. Almeno per ora. Prima di fondare WalkieTalkie ho scritto due tesi di laurea, la seconda più bella della prima. In cambio ho ricevuto il titolo di dottore in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni. Fortemente condizionato dalla convinzione che la sostanza sia più importante della forma, pratico tutte le mie passioni. Attivista politico e tifoso laziale, parteggio. Sempre.

Leggi anche

Top