Iniziati i lavori sull’ultimo tratto del Corso

Con l’arrivo di settembre sono iniziati anche i lavori sull’ultimo tratto di Corso della Repubblica non ancora interessato, quello che va dalla Torre del Trivio alla chiesa di San Martino. Procede dunque l’opera di riqualificazione del centro storico avviata dall’amministrazione comunale e ribadita più volte dal sindaco Servadio, che detiene la delega ai Lavori Pubblici.
L’avvio del cantiere comporterà la variazione del tradizionale percorso della Festa dell’uva e dei vini, in programma l’ultimo weekend di settembre e che, pertanto, quest’anno interesserà via Guido Nati e via Luigi Novelli. Una scelta, dettata dalla volontà di riconsegnare il Corso ultimato per il periodo natalizio e farne il biglietto da visita della città.
In tutto ciò resta da vedere se, una volta terminati i lavori, la scelta dell’amministrazione sarà quella di una totale pedonalizzazione del Corso, come auspicato dalla stragrande maggioranza dei cittadini e dalla maggior parte dei commercianti o se deciderà, invece, di intraprendere strade diverse. In campagna elettorale il sindaco Servadio e la sua coalizione non hanno lasciato spazio a dubbi e anche il progetto del bike sharing, con l’imminente installazione delle postazioni per consentire la mobilità in bicicletta, sembrerebbe confermare la volontà della chiusura al traffico veicolare, così come avviene oggi nel primo tratto del Corso.
Non ci resta che attendere.



Giorgio Zaccagnini

Ventottenne appassionato, giornalista solo per hobby. Almeno per ora. Prima di fondare WalkieTalkie ho scritto due tesi di laurea, la seconda più bella della prima. In cambio ho ricevuto il titolo di dottore in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni. Fortemente condizionato dalla convinzione che la sostanza sia più importante della forma, pratico tutte le mie passioni. Attivista politico e tifoso laziale, parteggio. Sempre.

Leggi anche